PERSONAGGIO: OSTRICARO

 

 

ATTIVITA’ :  ALLEVAMENTO E COMMERCIO DELLE OSTRICHE

 

 

STORIA:  FIN DALLA LORO ESCAVAZIONE  I CANALI (CHIAMATI I FOSSI) CHE CIRCONDAVANO LA CITTA’ DI LIVORNO FURONO TENUTI IN BUONO STATO DA UN COSTANTE SERVIZIO DI DRAGAGGIO E PULITURA, CONSENTENDO ALLE ACQUE QUEL CONTINUO RICAMBIO DOVUTO AL FLUSSO E RIFLUSSO DELLE MAREE E DELLE CORRENTI, CHE INSIEME ALLA PROVVIDENZIALE  ESCLUSIONE DELLE ACQUE REFLUE DELLA CITTA’, CHE NON  VI VENIVANO ALLORA RIVERSATE, DI MODO CHE  VI FU POSSIBILE ALLEVARVI IN RELATIVA SICUREZZA LE OSTRICHE. FIN DALL’INIZIO QUESTA ATTIVITA’ E LE STRUTTURE ANNESSE, CHIAMATE  CASINA DELLE OSTRICHE, FURONO PROPRIETA’ DEL REGIO ERARIO E DIPENDEVANO DIRETTAMENTE DAL GRANDUCA, TRAMITE LA DOGANA DI LIVORNO. LA GESTIONE VENIVA PERO’ AFFITTATA AL MIGLIORE OFFERENTE, CON CONTRATTI NOVENNALI, E COMPRENDEVA OLTRE ALL’ALLEVAMENTO DELLE OSTRICHE , ANCHE LA PRIVATIVA DELLA LORO PESCA IN TUTTI I FOSSI DI LIVORNO, ESTERNI E INTERNI, E LA GESTIONE AD USO DI TRATTORIA DELLA CASINA, CHE BEN PRESTO DIVENNE UN LUOGO DI  INCONTRO E DI SVAGO PER MOLTI. LA PRIMA  CONSERVA DELLE OSTRICHE FU FATTA NEL FOSSO  REALE PRESSO LA PORTA A PISA, NEI PRIMI ANNI DEL600, E NEL 1646 DEMOLITA LA PRIMITIVA CASINA NE FU FATTA UN’ALTRA PIU’ GRANDE  E PIU’ COMODA. DIECI ANNI DOPO FU LASTRICATO IL FONDO DEL FOSSO IN QUEL TRATTO PER FACILITARNE LA PULIZIA, E NEL 1678  REALIZZATA LA NUOVA CONSERVA E CASINA,  NEI PRESSI DI PORTA DEI CAPPUCCINI, ABBANDONANDO LA VECCHIA POSTAZIONE. ANCHE QUI FU LASTRICATO IL FONDO DEL FOSSO E IMPIANTATO IL VIVAIO. LA PRODUZIONE DELLE OSTRICHE  ERA NOTEVOLE, ANCHE 200.000 L’ANNO, E A PARTE QUELLE SPEDITE A  FIRENZE, ALLA CORTE O CONSUMATE A LIVORNO DALLA DISPENSA GRANDUCALE, IL RESTO ERA VENDUTO E MANGIATO DAI LIVORNESI. IL NOVELLAME VENIVA ACQUISTATO NEGLI STAGNI IN CORSICA  PRESSO CATERAGGIO E IN SARDEGNA. IN UNA SOLA VOLTA, NEL MARZO 1619 IL GRANDUCA COSIMO II FECE DONO  DI OLTRE 20.000 AI CARDINALI RIUNITI A ROMA E A SUO COGNATO  L’ARCIDUCA LEOPOLDO, FACENDOLE SPEDIRE IN  BARIGLIONCINI  APPOSITI.

 

ABBIGLIAMENTO: PESCATORE, POPOLANO

 

 

 

ACCESSORI:  AMPIA CESTA, MEGLIO SE CON MANICO, GUSCI DI OSTRICHE, (INCOLLATI) COLTELLACCIO PER APRIRLE, TELO DI IUTA, LIMONI.

HOME IL NOSTRO CORTEO