MONUMENTI A LEOPOLDO II

 

Caso unico a Livorno, è possibile ammirare in città due statue dedicate allo stesso personaggio: Il granduca Leopoldo II.

La prima statua, eseguita dal Livornese Paolo Emilio Demi(1829-1889) nel 1885 era originariamente collocata in piazza della Repubblica, in quanto l'allargamento cittadino e la costruzione del "voltone" venne compiuto sotto la reggenza di Leopoldo II. Qusta statua vi fu rimossa durante i moti rivoluzionari del 1849. Il granduca infatti fuggì da Firenze e fece intervenire gli Austriaci in particolar modo contro Livorno che da solo resisteva coraggiosamente; infatti il 9 febbraio i popolani in tumulto abbattè la statua dopo averla ricoperta di stracci e di scritte ingiuriose e presa a sassate.

Il comune di Livorno a giugno incaricò lo scultore Emilio Santarelli (1801-1886) di scolpire una nuova statua simile all'altra e che fu posta in sostituzione della precedente; Sul piedistallo una lapide riporta i risultati del plebiscito del 4 agosto 1859 che portò alla annessione della Toscana al Regno Unito d'Italia.

La prima statua rimase fino al 1953 nell'antico arsenale del porto mediceo poi fu collocata al suo attuale posto in piazza xx settembre

 

Statua di "Canapone" in Piazza della Repubblica (Leopoldo fu soprannominato canapone a causa del colore della sua capigliatura )

 

HOME PAGE

INDICE MONUMENTI