TORRE DI CALAFURIA

 

 

 

Torre costiera del XVI secolo, a pianta quadrata con basamento a scarpa e corridoio di ronda sulla sommità a cui si accede da una solida scala rivolta verso terra. Su una lapide si legge Cosmus Medices Florentinae et Senarum Dux II.

La torre, a picco sul mare, è anche conosciuta come torre dei Mattaccini. Originariamente alla sua base sorgevano alcuni fabbricati. La torre prende nome dalla piccola e pericolosa cala su cui si erge.
La torre di Calafuria (Calafoia per gli antichi) costituisce un tipico esempio di manufatto voluto da Cosimo I a difesa della costa. Oltre all’avvistamento e alla segnalazione (la torre era in diretto collegamento visivo con le altre), il fortilizio adempiva infatti alla funzione difensiva tramite le caditoie deputate a gettare sassi o olio bollente sulle teste degli assalitori.

Attualmente nella torre risulta  esserci lo studio del pittore Fremura.

 

 

 

 

HOME PAGE

INDICE MONUMENTI