CARLO BINI

 

Carlo Bini

Nacque a Livorno nel 1806, la famiglia era di condizioni modeste, diventò amico del Guerrazzi durante i suoi studi compiuti nel collegio di San Sebastiano dei padri Barnabiti, ma a causa di problemi economici familiari dovette prendere in mano le redini dell'attività commerciale del padre e continuare a studiare da sè.

Nel 1828, grazie alla conoscenza del Guerrazzi, cominciò a collaborare al giornale l'indicatore livornese di cui il Guerrazzi era il direttore; i suoi articoli letterari ed educativi ebbero buon apprezzamento e nel 1830 quando conobbe Giuseppe Mazzini, proprio a Livorno, questi, in segno di fiducia e stima reciproca, gli affidò la diffusione del programma della Giovine Italia in Toscana,

Bini non fu un attivista del movimento della Giovine Italia, pur aderendo all'iniziativa politica.Nel settembre del 1833 arrestato come elemento sospetto per le sue idee politiche, fu internato nel carcere all'isola d'Elba, dove sconṭ una condanna a tre mesi di detenzione, durante i quali scrisse il Forte della stella e il manoscritto di un prigioniero.

 

HOME PAGE INDICE PERSONAGGI IL NOSTRO CORTEO